Frutta estiva: ricca, salutare, gustosa

In estate soffriamo tutti un po’: le temperature sono sempre più alte (ma questa tematica merita un approfondimento a parte), la vita professionale è spesso schizofrenica; la velocità delle nostre giornate è incredibile e i giorni di stacco che possiamo permetterci sono sempre pochi rispetto alla necessità di recupero e riposo che il nostro fisico ci chiede.

Però, anche nei mesi più caldi dell’estate, ecco che il cibo giusto aiuta – come sempre – a ritornare energici e a contrastare condizioni esterne poco piacevoli: sto parlando della frutta estiva e di tutti i benefici che può regalarci.

La frutta in estate è ricchissima non solo in quantità ma in “diversità”: abbiamo l’imbarazzo della scelta e possiamo spaziare a secondo dei nostri gusti e delle esigenze del nostro organismo (chi ha bisogno di più zuccheri naturali, chi meno; i bimbi hanno delle preferenze e delle esigenze specifiche così come gli anziani e così via…).

Tutta la frutta presente durante i mesi estivi ha delle proprietà incredibili che scopriremo via via insieme in questo articolo. Naturalmente, sono sempre a vostra disposizione per chiarire eventuali dubbi o perplessità; nel caso scrivetemi tramite i miei canali social o via email.

Un modo facile per reidratare il proprio corpo è scegliere di aiutarlo tramite i sali minerali presenti nei nutrienti della frutta; questa decisione alimentare – davvero una sana abitudine che consiglio a tutti – insieme a una corretta idratazione è fondamentale per contrastare il caldo afoso e alleviare le difficoltà che il nostro organismo deve contrastare ogni giorno.

Iniziamo con un elenco di ciò che potrete trovare in questo periodo, giusto per farvi avere un’idea: albicocche, melone, anguria, pesche, susine, fragole, prugne, fichi, fichi d’India, more, mirtilli, ribes, lamponi…

A seguire vi presento alcune caratteristiche delle tipicità presenti sul nostro territorio perché è bene non solo preferire la frutta di stagione, ma comprare quella che si trova davvero vicina a voi in un’ottica di prodotti a km zero.

Non solo: sono certo che molti di voi hanno la passione per la terra e che portano in tavola, direttamente dal proprio orto, la frutta preferita.

Iniziamo con le albicocche: ricche dei cosiddetti precursori della vitamina A (carotenoidi), hanno un buon apporto di fibre, ferro, potassio, fosforo, magnesio, calcio, rame e sodio. Ottime quando ci si espone ai raggi del sole e per contrastare stanchezza e anemia.

Il melone: ha poche calorie ed è ricco di acqua; contiene vitamine del gruppo B, A e C e beta-carotene per cui stimola la melanina. Protegge la pelle e rinforza denti e ossa.

L’anguria: nell’immaginario comune rappresenta proprio l’estate e, al pari del melone, è davvero un frutto dissetante che non solo rinfresca ma sazia senza apportare troppe calorie. Infatti è composto per il 90% di acqua, perfetto per disintossicarsi grazie alla “citrullina” o per chi sta seguendo un regime alimentare più rigido.

Le pesche: quante vitamine per questo frutto! Vitamina A, B, E, K e C. Per cui favorisce l’assorbimento del ferro e fortifica le ossa. Presenti anche fibre, proteine, zuccheri. Azioni rigeneranti sulla pelle.

Le susine: meglio note per la marmellata, in verità hanno proprietà antiossidanti grazie ai polifenoli in esse contenute che aiutano a contrastare la presenza dei radicali liberi. Ottimo lassativo naturale, sono anche diuretiche.

Sulle fragole mi sono già dilungato in un precedente articolo: Fragole, a maggio un toccasana per la salute.

Ma continuiamo con le prugne: un cibo ricco di potassio, calcio e anche vitamine; aiutano a prevenire l’osteoporosi, migliorano l’elasticità della pelle e, come le susine, sono un ottimo lassativo naturale. Abbassa persino il livello di colesterolo cattivo.

Ma veniamo ai fichi e ai fichi d’India, due frutti sinonimo di Sicilia e sicilianità.

I primi sono molto calorici e spesso li consiglio a chi deve apportare più nutrienti nella propria dieta. In generale rimettono in forma un corpo debilitato, contrastano la stanchezza e le vertigini. In alcuni stati di sofferenza come in presenza di infiammazioni urinarie e respiratorie o problemi intestinali, chi li consuma ne avrà un certo sollievo.

fichi d’India sono il frutto di un cactus originario del Messico che ha attecchito perfettamente nella nostra terra.

Contiene fibre, molta vitamina C (per cui è un antiossidante naturalmente fortissimo) e acqua.

Nei caldi giorni dell’estate siciliana (ma non solo) aiuta perfettamente l’idratazione del corpo.

Infine le more: personalmente adoro quelle selvatiche.

Il frutto è piccolo (mora di rovo) molto dolce che da noi matura perfettamente adesso ad agosto. Ricco di acido folico e vitamine C e B, è perfetto per aiutare la circolazione.

Inoltre è un buon disintossicante per via degli abbondanti sali minerali che contiene. Se in forma di “succo” favorisce la diuresi e, quindi l’eliminazione delle tossine.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

On this website we use first or third-party tools that store small files (<i>cookie</i>) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (<i>technical cookies</i>), to generate navigation usage reports (<i>statistics cookies</i>) and to suitable advertise our services/products (<i>profiling cookies</i>). We can directly use technical cookies, but <u>you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies</u>. <b>Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience</b>.