Passione funghi accesa, la ricetta di dicembre

La ricetta di dicembre la dedico a chi ama i funghi.

Ho deciso di condividere con voi la mia versione un po’ più leggera della favolosa crema di funghi.

Farò un accenno anche alla “vellutata”, ma prima dedichiamoci alla zuppa più gustosa che ci sia.

Il tempo di preparazione è piuttosto rapido, cosa che spesso mi fa optare per questa tipologia di crema.

Inoltre è un piatto saporito e molto profumato.

Gli ingredienti che dovrete comprare sono pochi, cosa che facilità le scelte di qualità.

Procuratevi dunque:

  • Funghi 600 g (porzione per 4 persone)
  • Patate 1 patata (non piccola. Serve come addensante per tutti i tipi di creme di verdure)
  • Porro ½
  • Brodo di verdure 500 ml (potete pure prepararlo da voi, se avete tempo e voglia)
  • Aglio, 1 spicchio
  • Burro (poco, meglio olio EVO)
  • Prezzemolo (solo se fresco)
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.

Di solito io scelgo o i pregiati porcini o i classici champignon.

Se non ho avuto il tempo di acquistarli, utilizzo anche i funghi secchi che, però, vanno tenuti in acqua tiepida per almeno 20 minuti e soltanto dopo possono essere utilizzati.

I funghi sono un alimento povero di grassi ma non di proteine, vitamine e potassio.

Il primo step è quello di pulire i funghi.

Vanno tolti tutti i residui di terra con un pennello o con un coltellino.

Prendete e tagliate a fettine la calotta dei funghi e a cubetti i gambi.

Sbucciate la patata e fatela a dadini.

Del porro dovete eliminare le foglie esterne, quelle più dure e poi affettatelo a rondelle.

In un tegame antiaderente, prima fate rosolare il porro con dell’olio Evo (o con un po’ burro), poi unite la quasi totalità dei funghi e la patata a dadini.

Il brodo (preparato da voi o con il dado) deve essere ben caldo prima di venire aggiunto agli alimenti presenti in tegame. Una volta coperti, lasciate sul fuoco per circa 20-25 minuti.

Aggiungete sale e pepe in base al vostro gusto.

Se anche i vostri bimbi amano la crema di fughi naturalmente evitate il pepe.

Una volta aggiustato “di sale”, rendete la densità della vostra crema omogena usando un frullatore a immersione.

Se serve, aggiungete altro brodo.

I funghi che vi ho detto di mettere da parte adesso vanno fatti rosolare con olio (o burro) e lo spicchio di aglio. Così insaporiti, vanno aggiunti alla vostra super crema.

Controllate e regolate sempre di sale e pepe.

Se avete in casa del prezzemolo fresco, aggiungetelo pure.

Io amo consumare la crema di fughi con dei crostini di pane fatto in casa.

Perché la mia è una versione light?

Intanto perché si può benissimo evitare l’aggiunta del burro. Basta usare un buon olio Evo in quantità limitate.

E poi perché ho scelto di parlavi di crema e non di vellutata che ha per base il cosiddetto roux di burro e farina.

Io le adoro entrambe, ma visto il periodo e preparandole con una certa frequenza, scelgo l’olio in quanto “grasso buono”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

On this website we use first or third-party tools that store small files (<i>cookie</i>) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (<i>technical cookies</i>), to generate navigation usage reports (<i>statistics cookies</i>) and to suitable advertise our services/products (<i>profiling cookies</i>). We can directly use technical cookies, but <u>you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies</u>. <b>Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience</b>.