In inverno si dimagrisce più facilmente?

I mesi invernali con le loro temperature fredde invitano a mangiare di più e più spesso., anche se nel processo di termogenesi (cioè quando si produce calore cercando di mantenere la propria temperatura corporea sui 36-37 gradi “contrastando” quella esterna, processo che richiede energia) il corpo brucia grassi.

In generale si può sostenere che il freddo facilita la perdita di peso (cioè aiuta la regolazione del metabolismo e della fame), ma ciò è molto soggettivo: varia cioè da persona a persona e dipende anche da quanto tempo si rimane esposti a rigide temperature.

Per evitare un sovraccarico energetico (e quindi un probabile accumulo di chili) è bene seguire due regole fondamentali anche in questi mesi meno accoglienti: la prima riguarda la scelta dei cibi (sempre di stagione e di qualità) e la seconda la costanza nello sport.

E a proposito di alimenti che aiutano l’equilibrio fisico, vi scrivo alcune dritte che in questi giorni freddi vi renderanno più energici.

Vi potrà sembrare una banalità ma le zuppe di verdure e legumi con aggiunta del giusto quantitativo di cereali è davvero un toccasana a tutte le età.

Non solo mantengono caldo il corpo, ma sprigionano energia e vanno bene sia a pranzo che a cena.

Sono perfette per qualunque dieta alimentare (vegana, vegetariana, onnivora eccetera).

Per quanto concerne le proteine animali optate per quegli alimenti ricchi di Omega3 come il salmone e le sardine.

Le uova sono la mia passione e quindi anche in inverno non devono mancare così come le carni magre.

Ma veniamo al surplus energetico che spezie di vario tipo vi potranno regalare.

Qui c’è solo da seguire il proprio gusto e, se possibile, l’origine (controllate le etichette e scegliete i prodotti locali): cannella, zenzero, pepe nero e di Cayenna, curcuma, aglio.

Se siete golosi, regalatevi piccole dosi di cioccolato fondente e tamponate il senso di fame idratandovi con tisane e infusi caldi. Tè e caffè beveteli con moderazione in quanto contengono sostanze eccitanti e non sono adatti a tutti.

Andate sempre in cerca della frutta e delle verdure di stagione: gennaio ad esempio è il mese degli agrumi e dei kiwi, delle zucche, dei cavoli e cavolfiori.

I miei suggerimenti? Spremute a merenda e un bel minestrone caldo di sera.

Vi segnalavo prima la necessità di fare sport in modo costante (a discapito del freddo) scegliendo quello che più si adatta alle vostre esigenze e capacità. Va bene anche camminare a passo svelto/moderato ogni giorno ad esempio.

Chi pratica sport in maniera pseudo agonistica, invece, dovrebbe consumare riso anche integrale, quinoa, avena, patate (anche dolci). Questi carboidrati, magari consumati insieme a vellutate di verdure o zucche, sono ottimi fornitori di energia a lungo termine.

I pasti – e qui parlo soprattutto per chi segue ritmi e livelli da professionista – vanno calibrati insieme al proprio nutrizionista sportivo e sempre in base all’orario e alla tipologia di allenamento.

La frutta secca e/o fresca come le banane, i frullati, i legumi, in generale, sono sempre un’ottima idea.

Infine, ultimo consiglio: sembra paradossale ma è in inverno che il nostro corpo si disidrata con più facilità. Il senso della sete è meno marcato anche perché si suda poco o niente.

Attenzione a idratarvi correttamente cercando di consumare 1,5 o 2 litri di acqua al giorno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

On this website we use first or third-party tools that store small files (<i>cookie</i>) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (<i>technical cookies</i>), to generate navigation usage reports (<i>statistics cookies</i>) and to suitable advertise our services/products (<i>profiling cookies</i>). We can directly use technical cookies, but <u>you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies</u>. <b>Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience</b>.